Areashiatsu

 


 

 

Decorso Meridiani Organi e Visceri

Per contatti: cell:339-3859254 Tel. 02-23166005 mail: marco.milione@alice.it

 

 

 

 

 

 
Home Page Contatti Link,Altri Link,Link Directory
 

Meridiano di Fegato

- Zu Jue Yin - (Gan)

  • MOVIMENTO: Legno
  • CICLO CIRCADIANO: 01.00 alle 03.00 PM
  • STAGIONE: Primavera
  • DIREZIONE: Est
  • ENERGIE COSMICHE: Vento
  • MUTAZIONI: Nascita
  • COLORE: Verde, Blu
  • SAPORE: Acido
  • SUONO: Xu
  • VISCERE ASSOCIATO: Vescica Biliare
  • ORGANO D'APERTURA: Occhi
  • PARTI DEL CORPO: Muscoli, Tendini
  • SECREZIONI CORPOREE: Lacrime
  • STRUTTURA INDIVIDUALE: Secco, aspro, segaligno

Decorso Meridiano Fegato: Il meridiano di fegato è composto da 14 punti di agopuntura. Parte dal lato ungueale interno dell'alluce (F:1) salendo sul piede tra il 1° e il 2° metatarso fino alla caviglia fra i tendini del muscolo tibiale anteriore e il muscolo estensore lungo dell'alluce. Prosegue la sua ascesa sulla gamba dietro il bordo mediale della tibia fino al ginocchio e proseguendo lungo l'interno coscia fino al pube. Gira intorno agli organi genitali e sale esternamente ai muscoli addominali in direzione della gabbia toracica per terminare sulla verticale del capezzolo nel 6° spazio intercostale (F:14)

Funzione del Fegato: In medicina occidentale il fegato ha come compito fondamentale quello di drenare il sangue di provenienza intestinale, catturare le sostanze nutritive in esso contenute derivanti dalla dieta, metabolizzarle filtrando le sostanze tossiche da quelle pure attraverso complesse reazioni chimiche che portano alla formazione di composti solubili in acqua successivamente eliminati per via renale e/o intestinale. E distribuirle agli altri organi. E il laboratorio chimico del nostro organismo.

E cosi come nella fisiologia organica occidentale il suo lavoro non coinvolge soltanto l'apparato digerente, in medicina tradizionale cinese il fegato esprime la sua funzione a diversi livelli coinvolgendo  le funzioni di tutti gli zang-fu. Influenzando prevalentemente sangue, Qi ed emozioni. Pertanto:

  • Regola l'emissione del Qi nell'organismo
  • Raccoglie e immagazzina il sangue
  • E la sede dello Hun
  • Regola il sonno
  • Si apre agli occhi

Regola l'emissione del Qi nell'organismo: Il fegato funge da valvola di regolazione per il rilascio uniforme del Qi in tutto l'organismo ad opera dei vari organi e visceri. Si e visto che ogni meridiano ha una sua direzione e una sua ora di massimo rendimento energetico sviluppata nell'arco delle 24 ore della giornata. Il fegato presiede a questo in modo che il rilascio del Qi operato dall'organo o viscere avvenga in maniera lineare naturale ed uniforme. Si assicurerà che l'emissione del Qi avvenga nella giusta direzione e non in senso opposto. Per esempio il qi di stomaco scende e il qi della milza sale. Se il fegato non lavorasse correttamente potremmo avere eruttazioni o vomito nel caso di stomaco. Diarrea e gonfiore al basso addome nel caso della milza. Pertanto la sua patologia riguarderà sostanzialmente la stagnazione del Qi e del suo libero fluire. A livello emozionale invece se l'energia di fegato ristagna e viene compressa potremmo avere scatti d'ira e comportamenti violenti. Quando invece l'energia di fegato risulta carente avremmo depressione e autolesionismo.

Raccoglie e immagazzina il sangue: Il fegato è il magazzino del sangue. Quando ci muoviamo e siamo attivi fisicamente, al risveglio, durante l'arco della giornata o quando facciamo sport, il fegato irrora di sangue muscoli e tessuti e tendini affinché siano ossigenati e nutriti al fine di permetterci il massimo rendimento fisico. Infatti se i muscoli saranno ben irrorati dal sangue avremo muscoli ben tonificati in grado di contrarsi e rilassarsi con semplicità. Se questa funzione viene meno avremo stanchezza e crampi muscolari. Quando invece ci rilassiamo o siamo a riposo il fegato raccoglie e immagazzina il sangue nell'organismo per nutrire la parte più psichica della persona. Sopratutto durante il sonno.

E la sede dello Hun: Lo hun è l'aspetto shen del fegato e il fegato ne è la sede. L'ideazione, la pianificazione, l'inventiva, la creatività, l'intuito sono caratteristiche dello Hun  di fegato. Molto legate all'estro personale e alla fantasia. E lo Hun che presiede all'idea creatrice della persona. E lo Hun che favorisce la creatività! Creatività che molto spesso si sperimentiamo appena svegli al mattino quando l'influenza dello Hun uscito dalla fase onirica esercita ancora il suo potere sulla persona. La natura degli un e di essere proiettati verso il futuro e la loro leggerezza gli permette di salire verso l'alto e proprio a causa di questa loro caratteristica necessitano di un radicamento verso il basso fornitogli dal fegato. Se questa caratteristica venisse meno la persona rischierebbe di impazzire.

Regola il sonno: Lo stato di sonno e veglia e regolato dal fegato. Effettivamente anche l'organo di cuore ha una sua responsabilità durante la fase onirica della persona, sopratutto per il suo rapporto con le emozioni. Tuttavia  è il sangue immagazzinato nel fegato che permette un riposo tranquillo. E il sangue che funge da filo conduttore tra il mondo materiale dello stato cosciente e il mondo immateriale dell'inconscio e fa in modo che lo hun del fegato resti radicato all'individuo e non voli via seguendo la sua natura eterica facendo perdere coscienza di se stessi fino alla pazzia.

Si apre agli occhi: Il senso di apertura verso l'esterno del fegato sono gli occhi! Molte problematiche di questo senso sono riconducibili ad una disarmonia di fegato. (Miopia, lacrimazione, infiammazioni) E nel bianco degli occhi che si vede la salute del fegato stesso. Gli occhi vengono aperti al risveglio, fase in cui il fegato inizia a rilasciare il sangue trattenuto durante il sonno per mettere in moto il fisico.

Marco Milione